YoGo-GelateriaTermoli tra mare, storia e prodotti locali: 5 cose da non perdere

https://yogogelateria.it/wp-content/uploads/2021/06/5-cose-da-non-perdere-1280x720.png

Trascorrere una vacanza a Termoli è davvero un’esperienza unica: il piccolo borgo molisano nel cuore dell’Adriatico regala non solo un’ampia offerta turistica, ma anche scorci e angoli di storia che rendono il paese suggestivo.

Sfatiamo miti popolari: il Molise esiste e Termoli ne è la conferma. Qui c’è un bel mare chiaro e un antico borgo caratteristico dominato da un imponente castello a picco sul mare.

Gli stabilimenti balneari, la storia e la natura rendono Termoli una delle mete per le vacanze estive più amate dalle famiglie italiane.

Il paese è suddiviso in due aree, il centro storico che conserva intatti i segni di un passato prestigioso con due edifici più antichi di tutto il Molise come la Cattedrale di Santa Maria della Purificazione e il Castello Svevo e “città nuova” con negozi tipici e ristorantini dove gustare le specialità locali a base di pesce.

Se quest’anno la vostra meta per le vacanze estiva è il borgo molisano, ecco 5 cose da vedere a Termoli che non potete assolutamente perdere.

Termoli: 5 cose da non perdere

Trabucchi

Famosissimi sono i trabucchi, le antiche macchine da pesca realizzate completamente in legno, utilizzando una fitta palizzata conficcata tra gli scogli che termina con una passerella collegata alla terraferma.

Città di mare a tutto tondo, non c’è dubbio, i Trabucchi sono tra i simboli di Termoli. Per ammirarli in tutta la loro bellezza puoi percorrere la Passeggiata dei trabucchi che dai piedi del Castello Svevo si snoda lungo le mura del Borgo Antico fino ad arrivare al Porto.

È qui che si respira l’atmosfera tipica di un luogo che proprio dal mare ha creato la sua cultura e le sue tradizioni.

Termoli: 5 cose da non perdere

Castello Svevo

Il simbolo per eccellenza del borgo antico di Termoli, nonchè uno dei monumenti di maggiore interesse turistico è il Castello Svevo.

A edificarlo furono i Normanni ma sono stati gli Svevi, con l’imperatore Federico II, a fortificarlo e ristrutturarlo, tanto che da allora si chiama Castello Svevo.

Il Castello Svevo  non passa inosservato: con le sue forme semplici e lineari prive di qualsiasi tipo di ornamento si trova a pochi passi dal Borgo Antico e si affaccia a picco sul mare.

Nel corso dei secoli il castello ha subito varie modifiche. A partire dal 1885 il Castello di Termoli è stato inserito tra i monumenti nazionali e oggi ospita un museo storico restaurato e visitabile, aperto per le mostre d’arte o gallerie.

Borgo Antico

A rendere Termoli un paese caratteristico e suggestivo è il suo borgo vecchio arroccato sulla roccia, da cui nelle giornate limpide si vedono persino le Isole Tremiti.

Il borgo è un insieme di strade e viottoli che si stringono l’un l’altro attorno alla Cattedrale di Santa Maria della Purificazione.

Nel borgo di Termoli si entra da due ingressi, uno sul lato del porto, caratterizzato da una porta ad arco e dalla torretta del Belvedere dalla quale si ammira il panorama del porto e della spiaggia di Termoli, a sud; l’altro ingresso invece, sul lato nord, ai piedi del Castello. Da qui si può seguire Montecastello, la via panoramica del paese vecchio, la parte più alta, da cui si può ammirare il lungomare di Sant’Antonio e il golfo di Vasto.

Qui si respira l’aria di un tipico borgo marinaro con casette basse bianche e colorate che abbondano di fiori, strette stradine che finiscono su piccole piazzette. Perdetevi nei vicoli suggestivi del borgo e cercate di attraversare il più stretto di essi, Rejecelle, che, con i suoi soli 41 cm di larghezza è battezzato come vicolo più stretto d’Italia.

Termoli: 5 cose da non perdere

Lungomare

Una delle caratteristiche di Termoli rimane la bellezza delle sue spiagge, tra le più affascinanti di tutta la regione Molise. Termoli da qualche anno è una delle più frequentate stazioni balneari dell’Adriatico centrale, con due litorali.

Subito attorno alla rocca dove sorge il centro abitato si trovano due dei principali lidi del posto: quello nord, che comprende la spiaggia di Sant’Antonio e il Lungomare Cristoforo Colombo, lungo oltre 10 km con una bella visuale del borgo; quello sud, con natura di baia che limita l’altezza delle onde, corrisponde alla spiaggia di Rio Vivo.

La prima spiaggia vanta sabbia finissima, una baia protetta che mantiene il mare calmo, un lido attrezzato con ogni comodità e una posizione ideale per spostarsi tra le strutture ricettive limitrofe, la spiaggia e il centro storico. In questa zona inoltre vengono spesso organizzati eventi, festival musicali e mercatini all’aperto.

È il luogo preferito per chi oltre al bel mare ama trascorrere il tempo praticando ogni genere di sport acquatico.

Termoli: 5 cose da non perdere

Yo-Go Gelateria

Una tappa obbligatoria per turisti e visitatori di questa meravigliosa cittadina dell’Adriatico, con le sue spiagge dorate, il castello e l’antico borgo di marinai è Yo-Go Gelateria.

La gelateria storica di Termoli ha vinto vari concorsi nel corso della sua storia. Qui puoi vivere un’esperienza del gusto unica. Ogni anno tanti nuovi gusti gelato originali con nuove ricette nel segno del gusto, della creatività, della qualità e del benessere, con ingredienti selezionati del luogo.

Yo-Go si trova su Corso Nazionale a Termoli, a pochi metri dal castello e dal borgo dei marinai. Qui puoi concludere il tuo viaggio alla scoperta di Termoli attraverso un’esperienza dei sapori tradizionali. Puoi assaporare le eccellenze del territorio molisano in varie declinazioni. Famosi sono il gelato al Caciocavallo e il gelato all’olio Extravergine Evo.

Termoli: 5 cose da non perdere

Insomma, per quest’anno l’appuntamento è a Termoli, per trascorrere una vacanza all’insegna della scoperta delle bellezze del Molise, tra natura, storia e tipicità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *